Aglio di Vessalico (Allium sativum)

Aglio di Vessalico (Allium sativum)

€19,00Prezzo

Una RESTA - circa 600+ gr - Certificato Biologico - Presidio Slow Food

Coltivazione: intermedia

Produzione semi: si propaga tramite i bulbilli (spicchi)

Semina: da ottobre  a dicembre e da febbraio a marzo

  • Dettagli

    A Vessalico, un piccolo comune dell’Alta Valle Arroscia, nell’entroterra di Albenga e, in particolare, nelle frazioni più alte e meno abitate, esiste un aglio antico. La sua sopravvivenza è legata alla volontà di pochi, cocciuti agricoltori, che hanno continuato a coltivarlo in minuscoli appezzamenti abbarbicati in montagna, tramandandosi i bulbi da generazioni, assieme alla tecnica di coltivazione e a quella di confezionamento.
    Le teste di aglio non sono recise dalla pianta, né mondate del ciuffo, ma confezionate in lunghe trecce (reste): le teste essiccate e selezionate in base alla dimensione sono intrecciate a coppie di due, formando un lungo reticolo arabescato. Un’operazione che si può svolgere soltanto la sera e la mattina, quando le teste d’aglio sono più umide e le foglie non si spezzano. Le piante non recise continuano a nutrire l’aglio e a mantenerlo sano e profumato anche otto, dieci mesi dopo la raccolta.

  • Il Presidio Slow Food

    l Presidio raccoglie un piccolo gruppo di produttori che è riuscito a tramandare i bulbi di questo particolare tipo di aglio fino ai giorni nostri, conservando allo stesso tempo i metodi di coltivazione e confezionamento. Questi produttori sono riuniti nella cooperativa “A Resta” e si sono dotati di un marchio che distingue e valorizza l’aglio di Vessalico autentico. Il Presidio in sinergia con la cooperativa si occupa oggi di far conoscere l'Aglio di Vessalico, e le sue particolarità, al di fuori di quel ristretto territorio dove è nato e dove e conosciuto, ricercato e rispettato, anche a chi, ancora non lo ha gustato.
    Area di produzione
    Valle Arroscia (provincia di Imperia).
    Presidio sostenuto da
    Comunità Montana Alta Valle Arroscia, Provincia di Imperia
    Fonte: https://www.fondazioneslowfood.com/it/presidi-slow-food/aglio-di-vessalico/