IL NOSTRO LAVORO

COLLABORA CON NOI

COMPRA I SEMI

CONTATTI

cercatori di semi  Associazione culturale no-profit - Via Casali di S. Procula 2 - 00040 Ardea (Roma)  C.F. 97830330581  cell. 3791981253

 

  • Facebook Social Icon

Aglio Rosso di Sulmona (Allium sativum)

€ 3,50Prezzo

5 Teste (circa 250 gr - 50 spicchi)

Coltivazione: intermedia

Produzione semi: si propaga tramite i bulbilli (spicchi)

Semina: da novembre a dicembre e da febbraio a marzo

Attenzione: il colore dei bulbilli da semina può avere piccole variazioni, che non

inficiano la qualità né il colore del prodotto dopo coltivato.

  • Dettagli

    Aglio Rosso di Sulmona (Allium sativum): dalla Valle Peligna dove si trova il bel comune di Sulmona (AQ),arriva questo varietà di aglio particolare, eccellenza italiana. Il nome Rosso viene dal colore rosso dell’ultima tunica del bulbo, viene confezionato nella tipica treccia. Il ciclo di coltivazione dura circa sei mesi, è consigliabile togliere il fiore per aumentare le dimensioni delle teste. Il sapore è delicato, profumato leggermente piccante. L'aglio rosso arriva fino ai 75 mm di diametro, necessita di un terreno drenante, non ama i ristagni d'acqua e le concimazioni con letame fresco o non ben maturo, si rischiano fenomeni di marciume. L'aglio Rosso di Sulmona ha rischiato la scomparsa nel primo dopoguerra e tutt'ora la produzione è limitata. L'abruzzo più buono in tavola. Per approfondire:
    https://www.youtube.com/watch?v=Xw64iYJpEe4

  • In cucina

     Zolle d'aglio Rosso di Sulmona
    La coltivazione dell'aglio RDS è l'unica che prevede, in un'ottica di sostenibilità e recupero tipica abruzzese, il recupero degli scapi floreali, "zolle" in dialetto. Queste vengono tagliate prima della formazione completa del fiore, per far sì che le teste d'aglio non perdano di volume, circa un mese prima della maturazione. Raccolte tenere vengono poi conservate sott'olio, ecco la ricetta:
    500 gr di zolle d'aglio Rosso di Sulmona
    1 lt vino bianco  
    1 lt aceto di vino bianco
    1 lt olio EVO
    Eliminate la parte più dura delle zolle e mondatele in acqua corrente.
    Fate bollire il vino bianco e l'aceto insieme, quando bolle calate le zolle e fatele cuocere per 5 minuti dalla ripresa del bollore.
    Scolatele e lascetele una notte ad asciugare su un panno pulito.
    L'indomani potete portle in barattoli sterizzati coprendole con l'olio extravergine. Si conservano così fino all'anno successivo.
    Potete consumarle riducendola in una crema da spalmare o ancora in soffritto, per una pasta al saore di aglio ma più delicata.