IL NOSTRO LAVORO

COLLABORA CON NOI

COMPRA I SEMI

CONTATTI

cercatori di semi  Associazione culturale no-profit - Via Casali di S. Procula 2 - 00040 Ardea (Roma)  C.F. 97830330581  cell. 3791981253

 

  • Facebook Social Icon

Mais Blue Hopi (Zea Mays) - 50 SEMI

€ 9,00Prezzo

50 SEMI
Coltivazione: facile
Produzione semi: esperti

Semina: da aprile  a maggio

  • Descrizione

    Mais Blue Hopi Sakwapu (Zea Mays): antica varietà che viene coltivata dagli indiani Hopi per farina e tortillas, anche cerimoniali  La pianta raggiunge i 2,5- 3 mt, impiega 62 giorni all'impollinazione e 100 alla raccolta del prodotto.  Pianta robusta e resistente alle fitopatologie ed alla siccità, sopporta molto bene il caldo torrido ed ha esigenze idriche ridotte, si adatta molto bene al clima italiano. Molto produttivo ha un sapore intenso, è un mais da farina ma prima della  maturazione può essere consumato grigliato conservando il particolare gusto . La farina, alta in proteine ha un gusto dolce ed un colore blue intenso. Questo mais viene usato anche per produrre il Pinole, un macinato a base di Mais, semi di Chia, Cacao e Agave che ha caratteristiche nutrizionali importantissime. Proteico e  ricco di minerali come il magnesio, alto in fibre è un alimento ottimo anche per l'attività sportiva prolungata. Nella sezione successiva la ricetta per preparare il  Pinole in casa.

  • La ricetta del Pinole

    il Pinole è mix che fa da base per poi preparare bevande o cibo adatto particolarmente all'alimentazione sportiva, portato all'attenzione dai  runner come cibo per le corse prolungate. È infatti ricco in proteine, aminoacidi, vitamine e minerali, in particolare il magnesio. Il Mais Blue Hopi è uno deo più adatti per produrlo, la farnina prodotta dal Sakwapu (nome del mais in lingua indigena) è ricca in fibre e proteine più di ogni altra varietà. Di seguito una ricetta indicativa per una preparazione a base di Pinole. Purtoppo le giuste quantità degli ingredienti non sono reperibili.

     

    Ingredienti:

    Mezza tazza di farina di mais, macinato il più fino possibile;
    Mezzo cucchiaino di cannella ( o altra spezia a piacere)
    Un cucchiaio di zucchero di canna, agave o miele
    Semi di chia a piacimento.
     

    Procedimento:

    Fai tostare la farina di mais a fuoco medio, per circa 5 minuti, finché non inizia ad imbrunire. Fai attenzione a mescolare ogni tanto, per non farla bruciare.
    Poi versa la farina tostata, ancora calda, in un contenitore; aggiungi la cannella e i semi di chia e mescola bene. Aggiungi poi il miele e acqua, quanto basta. Mescola fino ad ottenere una poltiglia abbastanza densa.
    Compatta il composto che hai ottenuto e ponilo sopra una teglia da forno, dandogli la forma di un disco; lo strato che ottieni deve essere abbastanza sottile.
    Cuoci a 150-180° per 15 minuti. Attenzione: il miele non deve caramellarsi.
    Infine, terminata la cottura, poni la torta su un piatto e dividila in quadratini mentre è ancora calda.

    Fonte: https://runningexperience.it/la-pinole-il-super-cibo-dei-tarahumara/