IL NOSTRO LAVORO

COLLABORA CON NOI

COMPRA I SEMI

CONTATTI

cercatori di semi  Associazione culturale no-profit - Via Casali di S. Procula 2 - 00040 Ardea (Roma)  C.F. 97830330581  cell. 3791981253

 

  • Facebook Social Icon

Pomodoro Seccagno ( Lycopersicon lycopersicum )

€ 0,01Prezzo

25 Semi

Coltivazione: facile

Produzione semi: principiante

Semina: da febbraio a giugno

 

Distribuzione GRATUITA delle sementi per promuovere la diffusione dell'ecotipo, particolarmente importante per via della ridottissita necessità di acqua che rende la sua coltivazione altamente sostenibile.

Per via della ridotta disponibilità per cortesia ordinate una sola bustina per ordine.

  • Dettagli

    Pomodoro Seccagno ( Lycopersicon lycopersicon ):  cultivar importantissima quanto antica "u Siccagnuè un pomodoro  tipico del Sud Italia, la cui particolarità principale è che viene coltivato senza irrigazione. Questo comporta un'altissima sostenibilità, sia per il risparmio di acqua di irrigazione, che per la grande resistenza alle fitopatologia comuni ai pomodori, ma anche per la limitata presenza di spontanee non desiderate per via del terreno asciutto. Il frutto, di forma oblunga, è piccolo (intorno ai 20 gr), la produzione ridotta, ma le caratteristiche organolettiche non ne risentono, anzi, è gustoso e si presta a numerosi usi in cucina. La scarsa presenza di acqua nel frutto e la buccia spessa lo rendono ottimo per la conservazione invernale. In Siclia, si usa per pomodori secchi come per le salse.

     

     

  • Approfondimenti

    Prima del secondo dopoguerra i cultivar di seccagno, o siccagno, o pomodoro da secca,  erano molto diffusi. Non solo in Sicilia e Calabria, ma in tutto il Sud italia fino al Lazio,  con una varietà denominata   "pomodoro da secca", coltivato senza irrigazione e conservato appeso in trecce per l'inverno. Tutti le varietà di Seccagno sono infatti "serbevoli" cioè adatti alla conservazione invernale. Commercialmente il siccagno è coltivato attualmente solo in Siclia, in particolare nelle zone di Valledolmo, Sclafani Bagni, Alia Vallelunga, Villalba. Ecco alcuni link per approfondire:

    Registro delle specie autoctone a  rischio  erosione Lazio

    Coltivazione e lavorazione Siccagno a Valledolmo