Zucca Bottiglia Pellegrino (Lagenaria siceraria)

Zucca Bottiglia Pellegrino (Lagenaria siceraria)

€2,60Prezzo

15 semi
Coltivazione: facile
Produzione semi: intermedio

Semina: da aprile a giugno

 

  • Dettagli

    Zucca Bottiglia o del Pellegrino (Lagenaria siceraria): questa antica  pianta regala curiosi frutti non per il consumo ma per diversi usi pratici. Una volta essiccata infatti, la zucca si presta a far da contenitore per liquidi, in passato veniva usata come borraccia per acqua o fiaschetta per l' alcol.  Il nome del Pellegrino viene appunto dall'iconografia classica di questo, con bastone e fiaschetta di zucca al seguito.

    Proveniente dall'Asia, dove veniva usata come contenitore per  medicinali  prima e di vino poi . Le lagenaria sono le uniche zucche presenti in Europa prima della scoperta del Nuovo Mondo. La pianta è vigorosa e rapida nella crescita, ottima per coprire pergolati. La coltivazione rampicante fa sì che le zucche prendano forme differenti. Ai fiori bianchi non commestibili seguiranno numerosi frutti. Si raccolgono  quando cominciano ad alleggerirsi, basterà poi far seccare la zucca in un luogo fresco e asciutto per estrarne i semi quando scuotendola se ne sentirà il rumore. Sia i semi che la zucca non sono edibili. Non è esigente come le normali zucche invernali, cresce rustica e sopporta i climi freddi.