Fagiolo Toscanello (Phaseolus vulgaris)

Fagiolo Toscanello (Phaseolus vulgaris)

€2,10Prezzo

20 semi

Coltivazione:  media

Produzione semi: facile

Semina: da  aprile a giugno

Fabbisogno idrico: ***

  • Dettagli

    Fagiolo Toscanello (Phaseolus vulgaris): antica varietà toscana di fagiolo nano, simile per forma e caratteristiche allo Zolfino, come questo è un fagiolo rustico e che ben si adatta ai terreni poveri. Più tollerante al ristagno idrico, principale difficoltà nella coltivazione dello Zolfino, risulta più facile da coltivare. Il seme è tondeggiante e piccolo (5:-8 mm), di colore bianco, particolarmente pregiato per  la buccia sottilissima, che lo rende  digeribile e la pasta farinosa e dolce. 
    Anche se richiede un maggior fabbisogno idrico dello Zolfino è coltivabile in secca nelle zone meno aride.

    Il fagiolo  Toscanello fa parte di quelle varietà a rischio scomparsa che distribuiamo gratuitamente nei comuni d'origine e limitrofi: basterà richiederla lasciando un messaggio in fase d'ordine o telefonando e ritirarli in modo totalmente gratuito presso la nostra sede.

  • Legenda fabbisogno idrico

    *=       Bassissimo, non necessità irrigazione 

    **=     Basso, adatto anche alle zone calde e aride, irrigare solo in caso di prolungata siccità

    ***=   Ridotto, varietà tra le meno  esigenti della la specie, adatto alle zone con piogge sporadiche, irrigare solo in caso di prolungata siccità

    ****=  Tollerante allo stress idrico,  necessità di moderata irrigazione, adatto agli orti a basso consumo idrico.

    Purtroppo fino alla pubblicazione della guida questa è un'indicazione di massima che possiamo darvi, per non creare confusione. L'aridocoltura infatti necessità di tecniche colturali adatte  al pedoclima e substrato. Tutte le varietà sono state acclimatate in Italia.