Fonio Nero (Digitaria Iburua)

Fonio Nero (Digitaria Iburua)

€2,60Prezzo

3 grammi (ca 10000 semi)

Coltivazione: facile

Produzione semi: principiante

Semina: da marzo a luglio

Fabbisogno idrico: *

  • Dettagli

    Fonio Nero (Digitaria Iburua): Il fonio nero e il fonio bianco sono due specie di miglio coltivate nell'Africa occidentale da oltre 5.000 anni. Il fonio nero (Digitaria iburua), noto anche come iburu o fonio ga, è un importante alimento tradizionale in Togo, Benin e Nigeria.È uno dei cereali a maturazione più rapida al mondo e cresce bene in terreni poveri e sabbiosi che non sono abbastanza fertili per miglio perlato, sorgo o altri cereali. Il fonio è particolarmente importante per la sicurezza alimentare, in quanto fornisce un alimento base nel "periodo della fame", il periodo dell'anno prima che le altre colture siano pronte per il raccolto. È anche un sostituto importante quando altri alimenti scarseggiano o sono troppo costosi.Il fonio nero è un'erba annuale che cresce fino a 140 centimetri di altezza e ha grani rossastri o marrone scuro. Insieme al fonio bianco (che è più ampiamente coltivato), ha i chicchi più piccoli di tutti i cereali noti collettivamente come miglio. Ricco di aminoacidi metionina e cisteina, la composizione nutritiva del fonio è diversa da quella di altri cereali. I grani decorticati del fonio nero contengono fino all'11,8% di proteine, un po' di più rispetto al fonio bianco.Il fonio ha un delicato sapore di nocciola e terroso e viene trasformato in porridge o couscous, servito come contorno con stufati caldi e utilizzato nelle insalate. Una volta macinato, il fonio può essere miscelato con altre farine per fare il pane. Il fonio nero, come il fonio bianco, è notoriamente difficile da sbucciare. Viene coltivato più frequentemente per produrre il tchapalo, un tipo di birra.A causa della mancanza di ricerca e sviluppo, la coltivazione e la lavorazione del fonio si basano ancora su metodi tradizionali: i metodi lunghi e laboriosi di raccolta manuale, decorticazione, macinazione e lavorazione dei piccoli grani hanno contribuito al declino del fonio. Alcune persone nelle aree rurali dell'Africa occidentale continuano a coltivare il fonio nero per il consumo domestico, ma rimane difficile da trovare sul mercato, anche nelle città. La Nigeria settentrionale, il Benin e il Togo sono le aree più importanti per la coltivazione del fonio nero.

    Fonte: https://www.fondazioneslowfood.com/en/ark-of-taste-slow-food/black-fonio/

  • Coltivazione e consumo

    Per la coltivazione del Fonio vedi TEFF (E. teff)

  • Legenda fabbisogno idrico

    *=       Bassissimo, non necessità irrigazione 

    **=     Basso, adatto anche alle zone calde e aride, irrigare solo in caso di prolungata siccità

    ***=   Ridotto, varietà tra le meno  esigenti della la specie, adatto alle zone con piogge sporadiche, irrigare solo in caso di prolungata siccità

    ****=  Tollerante allo stress idrico,  necessità di moderata irrigazione, adatto agli orti a basso consumo idrico.

    Purtroppo fino alla pubblicazione della guida questa è un'indicazione di massima che possiamo darvi, per non creare confusione. L'aridocoltura infatti necessità di tecniche colturali adatte  al pedoclima e substrato. Tutte le varietà sono state acclimatate in Italia.