IL NOSTRO LAVORO

COLLABORA CON NOI

COMPRA I SEMI

CONTATTI

cercatori di semi  Associazione culturale no-profit - Via Casali di S. Procula 2 - 00040 Ardea (Roma)  C.F. 97830330581  cell. 3791981253

 

  • Facebook Social Icon

SEMI DA SALVARE

Di orto in orto, di mano in mano, di padre in figlio,  un'importantissima eredità ci è stata tramandata ed ora rischia di perdersi. Le varietà locali,  di antica memoria, sono sempre meno coltivate,  come sempre meno sono conosciute le buone tecniche per produrre e conservare le sementi nei propri orti, consegnandoci così alle produzioni industriali, ai pomodori tutti uguali, alle zucche enormi ed insipide, perdendo il gusto, la forza e la sostanza delle varietà che con tanta fatica ci sono state affidate dai nostri nonni per i nostri figli.   

Cercatori di Semi nasce per salvare le varietà locali antiche che vanno scomparendo.

Ci impegnamo nella ricerca e nella produzione e conservazione delle sementi mantenendo integra la genetica e le caratteristiche degli ecotipi locali antichi, favorendo la biodiversità e l'ecosostenibilità. 

Come segnalare una varietà

Se conosci una varietà antica del tuo luogo,  coltivata dalla tua famiglia o da qualcuno che conosci e vuoi far in modo che non si perda   contattaci all'indirizzo email semidasalvare@cercatoridisemi.com oppure  telefonaci al 3488108815,  o ancora  clicca il pulsante alla fine di questa pagina.

Ci occuperemo inviare un nostro corriere che ritirerà gratuitamente le Vostre sementi, le coltiveremo e le riprodurremo in orti appositamente progettati per evitare l'ibridazione.

Se necessario "aggiusteremo" , attraverso la selezione, la genetica per stabilizzare la varietà, in modo da poter ottenere dai semi un prodotto certo.

Ottenute quindi le sementi stabili della Vostra varietà ve ne sarà restituita  una parte,  un'altra parte sarà conservata nella nostra Banca dei semi ed in parte distribuirle gratuitamente.

 

Zucca Cedrina o Anguria limone (Cucurbita citrullus)  

Se invece sei già in possesso di sementi di varietà antiche contattaci per poter scambiare semi ed esperienze. Su tutte le varietà locali salvate sarà indicato il nome della persona che l'ha segnalata o fornita che naturalmente riceverà le sementi da noi prodotte ed avrà un delle sementi gratuite dalle nostra banca semi.

Come salviamo i semi

Il processo per l'inserimento della varietà nella banca semi e per la distibuzione richiede del tempo per poterci accertare della genetica della pianta e dell' assenza di fitopatologie:

       PRIMA STAGIONE

  • Esame delle condizioni delle sementi  per accertarsi l'assenza di muffe, parassiti o marciume. Eventuale mondatura e trattamento antiparassitario tramite congelamento quando possibile o in atmosfera controllata (CO2

  • Semina in pane di terra

  • Esame della salute pianta, controllo assenza patologie 

  • Esame dei frutti, controllo caratteristiche conformi alla varietà

  • Produzione sementi tramite isolamento e conservazione in Banca Semi

       

       SECONDA STAGIONE

  • Prove di germinazione, percentuale minima  85%

  • Nel caso di dubbi sulla corrispondenza alle caratteristiche della varietà la coltiviamo nuovamente impollinando manualmente tra le piante più adatte al fine di riprodurre le caratteristiche dominanti della varietà.

  • Restituzione di parte delle sementi , archivio in banca semi, distribuzione gratuita tramite il sito.

  • Lunghissima conservazione: parte delle sementi sono conservate disidratate sottovuoto a -20°C

Pomodoro Chinellato (L. lycopersicon) da 90 anni conservato dalla famiglia  e consegnatoci dalla Signora Elisa.

IL TUO NOME NEL TEMPO

La lunghissima conservazione

Pignoétto dal Dente  - Toni del  Mussét da Limana (Bl) 800 msl

Lassù nel bellunese il signor "Toni dei Mussèt" conserva da più di 80 anni una speciale varietà di mais, il Pignoétto dal Dente, un "cinquantino" adatto alla crescita in quota, rustico e forte cresce e matura nella corta stagione montana, in soli cinquanta giorni.

Il  Pignoétto ha attraversato il tempo, superato avversità e guerre  nascosto sotto le tavole del granaio svuotato dai soldati,  per arrivare fino a noi, ma Toni è stanco, non ce la fa più e ha paura di vedere il suo lavoro  perduto.

Grazie all'interesse di due appassionati  ora il Pignoétto è salvo, e molti potranno coltivare mais anche nella corta stagione degli alpeggi. L'eredità di Toni sarà conservata per molti anni a venire.

La lunghissima conservazione

Ormai da tre anni stiamo sperimentando una tecnica di conservazione che dovrebbe consentirci di mantenere le sementi "vive" per un periodo molto lungo. Parte delle sementi da salvare vengono disidratate tramite appositi sali

per poi essere poste sottovuoto ad una temperatura di -20°C.

Usiamo il condizionale perché per accertarci dell'efficacia di questa tecnica dobbiamo spettare ancora qualche anno.

Alla scandenza dei cinque anni faremo la prima prova di germinazione e pubblicheremo i risultati.

Semi diversi rispondono diversamente al congelamento,  avendo nella nostra banca semi a lunghissima conservazione 

un grande numero di specie di orticole (praticamente tutte le specie coltivate in Europa)  potremmo quindi

affinare e divulgare questa tecnica a chiunque voglia conservare i propri semi per il futuro e per i propri figli,

in una sorta di capsula del tempo.

Il primo appuntamento sarà per il 2021, quando apriremo i primi lotti.

Clicca sul tasto , Aiuta la conservazione degli ecotipi locali e lascia che il tuo nome attraversi il tempo