Amaranto Hopi Red Dye (Amaranthus hypochondriacus)

Amaranto Hopi Red Dye (Amaranthus hypochondriacus)

€2,90Prezzo

250 Semi

Coltivazione: facile

Produzione semi: principiante

Semina: da aprile a giugno

Fabbisogno idrico: **

  • Dettagli

    Amaranto Hopi Red Dye (Amaranthus hypochondriacus): straordinariamente decorativo, questo ecotipo di amaranto è un altro regalo dei più grandi coltivatori tra gli indigeni amerindi: il popolo della pace, gli Hopi. La pianta supera il metro. mezzo, le foglie, di colore verde scuro con venature in rosso vermiglio si possono consumare raccogliendole prima della fioritura, quando sono ancora tenere.  La pannocchia (inforescenza) è di grandi dimensioni,  supera il mezzo metro, con portamento leggermente cadente, del medesimo vermiglio delle venature, ma ancora più intenso.
    Ha necessità macroterme, si semina da aprile fino a giugno al Sud, due mesi per la raccolta delle foglie poi inizia una lunga fioritura. Terminata si possono raccogliere i semi (edibili), neri in questa varietà, setacciandoli per separlarli dai residui vegetali.
    I semi non si disperdono per lungo tempo, tollerando anche l'inesperienza del primo raccolto. 

    Come per il  raro Girasole Hopi Black Dye gli Hopi usano questa pianta come tintoria, per la decorazione dei manufatti, tra cui il sonaglio usato nei riti come la danza della pioggia, creato dalla zucca lagenaria Sonaglio Hopi (Hopi Rattle) . Per decorazione, per portare in tavola un gusto differente, per interesse botanico. 

  • Valori nutrizionali e ricette

    L'amaranto è uno pseudocereale, i semi si possono utilizzare per farine o interi per altre ricette. Non avendo glutine occorre aggiungere altre farine nell'impasto per la panificazione, ecco a voi  la ricetta per il PANE DI AMARANTO . I semi si possono utilizzare per molte altre ricette, come le seguenti: 10 RICETTE PER GUSTARE L'AMARANTO DI GREENME.
     

  • Legenda fabbisogno idrico

    *=       Bassissimo, non necessità irrigazione 

    **=     Basso, adatto anche alle zone calde e aride, irrigare solo in caso di prolungata siccità

    ***=   Ridotto, varietà tra le meno  esigenti della la specie, adatto alle zone con piogge sporadiche, irrigare solo in caso di prolungata siccità

    ****=  Tollerante allo stress idrico,  necessità di moderata irrigazione, adatto agli orti a basso consumo idrico.

    Purtroppo fino alla pubblicazione della guida questa è un'indicazione di massima che possiamo darvi, per non creare confusione. L'aridocoltura infatti necessità di tecniche colturali adatte  al pedoclima e substrato. Tutte le varietà sono state acclimatate in Italia.